Tempo di lettura: 2 minuti

Le persone sono al centro delle imprese e la loro soddisfazione è direttamente collegata alla produttività.

Persone che lavorano bene perché sono competenti raggiungono risultati davvero interessanti e l’azienda raggiunge risultati in termini finanziari.

Oggi purtroppo le aziende hanno problemi di competitività e di redditività e diventa un fattore rilevante la gestione dei rischi relativi all’amministrazione del turn-over del personale.

Dobbiamo inoltre considerare che le nuove generazioni guardano al lavoro in una maniera totalmente differente dal passato.

Nel contesto attuale sono molto più sensibili alla loro crescita, alla valorizzazione personale e all’ambiente di lavoro.

Le cinque grandi sfide attuali

Esistono quindi cinque sfide specifiche che le aziende si trovano ad affrontare e che sono strettamente collegate fra loro.

1. ACCELERAZIONE TECNOLOGICA E INNOVAZIONE
La tecnologia continua ad accelerare il suo sviluppo e le aziende devono adeguarsi per mantenere competitività.

2. OBSOLESCENZA DELLE COMPETENZE
In seguito al continuo sviluppo della tecnologia i programmi di Life Long Learning sono sempre più indispensabili.

3. IPER-PERSONALIZZAZIONE DELLA FORMAZIONE
Non possiamo più permetterci di erogare formazione a pioggia ma ogni persona ha diverse competenze e dobbiamo avere un approccio sartoriale.

4. IL FOCUS SULLE PERSONE E IL LORO BENESSERE
I giovani (Millennials e generazione X) sono sempre più orientate alla crescita e al benessere, non solo al profitto.

5. SVILUPPO DELLE PERSONE E CRESCITA AZIENDALE
La crescita aziendale oggi è strettamente connessa allo sviluppo del
personale.

E’ possibile rispondere a queste sfide attraverso l’analisi approfondita dell’azienda, delle aspettative dell’imprenditore, i suoi sogni e la sua visione.

Poi occorre valutare le competenze delle persone, hard skills e soft skills e verificare che abbiano tutte le competenze necessarie allo specifico ruolo che sono chiamati a ricoprire.

E’ possibile infatti profilare dei “modelli ideali” relativi a certe figure chiave per poi verificare lo scostamento dei collaboratori a questi modelli di riferimento e intervenire con della formazione personalizzata a seconda delle specifiche esigenze.

Leave a Reply